Carta di identità

Vale come documento di identità e di espatrio in tutti i Paesi dell’Unione Europea e in quelli che la accettano al posto del passaporto.

Non è necessario rinnovare la carta d’identità in occasione di cambi di indirizzo e di residenza.

Richiesta
Il rilascio della carta d’identità elettronica avviene solo su appuntamento da prenotare online.

  • Per la prenotazione consulta la sezione Utilizza i servizi.


Consegna
La consegna avviene entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta. È possibile richiederne la spedizione presso il proprio domicilio oppure indicare un altro domicilio.

In caso di spedizione l'invio avviene tramite raccomandata, pertanto è necessario osservare le seguenti raccomandazioni:

  • fornire un indirizzo completo che contenga almeno le informazioni di via, civico, CAP, città, provincia. Se disponibili, vanno indicati anche scala e interno
  • in caso di delega, specificare nome e cognome della persona che effettuerà il ritiro al posto del titolare (la delega è obbligatoria per documenti rilasciati ai minori di 14 anni)
  • aggiornare campanello, citofono e una cassetta delle lettere (per l'eventuale avviso di giacenza in caso di assenza) con il nominativo della persona indicata per il ritiro.

È possibile ricevere via email l’avviso di spedizione del documento e monitorare la spedizione sul sito di Poste Italiane
 

Mancata consegna
In caso di mancata ricezione entro i tempi previsti occorre:

  • consultare il sito di Poste Italiane con il codice di spedizione rilasciato al momento di richiesta
  • se la carta d'identità risulta in spedizione è necessario attenderne la consegna
  • se lo stato in spedizione rimane invariato per un periodo di tempo prolungato, contattare il numero verde del Ministero: 800263388
  • se la carta risulta consegnata al mittente, recarsi nella sede comunale in cui è avvenuta la richiesta per verificare se il documento è tornato in sede oppure se lo spedizioniere ne ha notificato lo smarrimento.

Le eccezioni al rilascio della carta di identità elettronica su appuntamento riguardano:

  • casi di urgenza e in assenza di altro documento di riconoscimento utile in relazione all'urgenza dichiarata
    - presentarsi nei 15 giorni precedenti la data dell'evento che determina l'urgenza portando documentazione in grado di dimostrarla. Verrà fissata una data per il rilascio del documento
  • furto o smarrimento del documento, corredati di denuncia presentata ad Autorità di Pubblica Sicurezza e in assenza di altro documento di riconoscimento
  • persone iscritte all'AIRE e in assenza di altro documento di riconoscimento.

    Nei casi sopra citati possibile rivolgersi direttamente alle sedi anagrafiche:
    Mappa delle sedi anagrafiche
    Elenco sportelli e orari di apertura
     
  • rilascio a domicilio in presenza di gravi motivi di salute
    - vedi link nella sezione Utilizza i servizi

Chi ha il domicilio a Milano e la residenza in un Comune situato fuori dalla regione Lombardia può rinnovare la carta d’identità a Milano in caso di gravi e documentati motivi che impediscano di recarsi nel Comune di residenza.

Domicilio a Milano e impossibilità di raggiungere il proprio Comune di residenza devono essere documentati.

Per informazioni: tel: 02.02.02
 

Il giorno dell’appuntamento entrambi i genitori devono presentarsi insieme alla persona minorenne.

È possibile inoltrare la richiesta anche in presenza di un solo genitore purché:

  • sia presente un'altra persona maggiorenne munita di un documento di identità in corso di validità, in qualità di testimone
    oppure
  • venga presentato un altro documento di identità della persona minorenne (passaporto o certificato di identità), valido e munito di fotografia in modo da rendere possibile il riconoscimento del titolare.

In tutti i casi, per il rilascio del documento è sempre necessaria la presenza della persona titolare.

Carta di identità valida per l'espatrio di minori
Le persone minorenni italiane che viaggiano devono avere un documento personale e non possono essere iscritte sul passaporto dei genitori.

Per il rilascio della carta identità valida per l'espatrio è necessaria la presenza di entrambi i genitori. Se uno dei genitori non può essere presente, il documento rilasciato sarà valido per l’espatrio solo se la richiesta sarà corredata anche da:

  • copia del documento d'identità del genitore assente
  • dichiarazione di assenso all'espatrio sottoscritta dal genitore assente sul modulo predisposto

La carta d'identità valida per l'espatrio consente di viaggiare all'estero solo alle persone minorenni che hanno cittadinanza italiana. Il documento rilasciato alle persone minorenni non italiane non è valido per l’espatrio, neppure se appartengono all'Unione Europea.

Chi ha meno di 14 anni può espatriare con la carta di identità solo accompagnato da uno dei genitori o da chi ne fa le veci oppure se si verificano tutte le condizioni che seguono:

  • è affidato a una persona, a un ente o a una compagnia di trasporto
  • è munito di una dichiarazione in cui viene menzionato il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui il minore è affidato
  • la  dichiarazione è stata rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione
  • la dichiarazione è convalidata dalla Questura o dalle Autorità consolari.

Minorenni extra UE
La carta di identità viene rilasciata solo a minorenni titolari del permesso di soggiorno in corso di validità. In alternativa occorre l'iscrizione nel permesso di soggiorno di uno dei genitori. La qualità deve essere correttamente registrata in anagrafe.

In caso di presenza di un solo genitore si applicano le stesse clausole descritte all'ìinizio di questo paragrafo.

Costo per il rilascio
€ 22,20 da versare in contanti o bancomat il giorno dell’appuntamento.

Durata del documento
La validità della carta d'identità elettronica varia a seconda dell’età del titolare:

  • 3 anni per minori fino 3 anni
  • 5 anni per la fascia di età dai 3 ai 18 anni
  • 10 anni per le persone maggiorenni.

Per le persone temporaneamente impossibilitate a farsi rilevare le impronte digitali:

  • 1 anno.

La carta di identità elettronica consente l'accesso ai servizi online delle Pubbliche Amministrazioni abilitate grazie ai codici Pin e Puk di cui è fornita e all'autenticazione alle piattaforme fino a tre livelli di sicurezza.

In caso di smarrrimento dei codici Pin e Puk per le carte d'identità elettroniche emesse dal 3 agosto 2017, è possibile richiederne il duplicato presentandosi personalmente - senza appuntamento - presso qualsiasi sportello anagrafico.

Se i codici Pin e Puk di cui si è in possesso non consentono l'accesso ai servizi online delle pubbliche amministrazioni abilitate, è possibile chiedere l'emissione di una nuova carta d'identità, previa autorizzazione rilasciata dal Ministero dell'Interno. A tal fine è necessario inviare una richiesta al seguente indirizzo mail: cie.cittadini@interno.it indicando il numero della carta d'identità e le proprie generalità.

Inoltre, la CIE può essere utilizzata tramite l’app CieSign come strumento di firma elettronica avanzata.

Per maggiori informazioni visita il sito dedicato

Il Comune di Milano ha aderito al programma Donare gli organi: una scelta in Comune, nell'ambito del Protocollo d'intesa tra Regione Lombardia e Centro Nazionale per i Trapianti, Federsanità-ANCI, ANCI Lombardia, Associazione Italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule - AIDO e Associazione Nord Italian Transplantprogram - NITp.

La volontà sulla donazione di organi e tessuti (assenso o diniego) si esprime presso le sedi anagrafiche in occasione del rilascio o del rinnovo della carta d'identità.

  • Possono esprimere l'assenso o il diniego alla donazione di organi e tessuti tutti i cittadini maggiorenni.

Per maggiori informazioni scarica:

Per esprimere o modificare la volontà precedentemente espressa consulta la sezione Utilizza i servizi.

Attraverso il Fascicolo del Cittadino puoi ricevere nella tua casella email gli avvisi di scadenza della carta d'identità.

Per attivare le notifiche utilizza il servizio Avvisi e scadenze

Utilizza i servizi

Carta d'identità
D.L. 78/2015 convertito dalla Legge 6 agosto 2015, n. 125

Donazione di organi
Decreto Legge 21 giugno 2013, n. 69
Legge 9 agosto 2013, n. 98
Deliberazione della Giunta Comunale n. 791 del 24 aprile 2015

Aggiornato il: 27/02/2024